Caschittas – I dolci della sposa
Giulio Volontè, 27 dicembre 2013

Questo periodo di feste è l'ideale per cimentarsi nella preparazione di dolci. Ecco la ricetta di splendidi dolci barbaricini, chiamati anche Caschettes , un tempo offerti alla sposa il giorno delle nozze.



Caschittas

Ingredienti per 8 persone

500 g di semola di grano duro

500 g di mandorle pelate

350 g di zucchero

150 g di miele

1 arancia

100 g di strutto

sale



Preparazione



Impastate la semola con lo strutto, un pizzico di sale e tanta acqua tiepida quanto basta per ottenere un composto sodo ed omogeneo. Lavorate l'impasto a lungo, quindi modellatelo a palla, copritelo con un panno e fatelo riposare per circa due ore.

Nel frattempo tritate finemente le mandorle - in alternativa potete usare delle nocciole o un misto di mandorle e nocciole – e grattugiate la scorza dell'arancia.

Versate lo zucchero in un tegamino, aggiungetevi due cucchiai d'acqua e fatelo scaldare a fiamma bassissima. Quando comincia a schiumare unitevi la scorza d'arancia e il miele – al posto del miele potete scegliere di impiegare la sapa.

Aggiungete le mandorle e continuate a cuocere a fiamma dolcissima, mescolando con un cucchiaio di legno, finché il composto risulterà morbido e tenderà a staccarsi dal cucchiaio. A quel punto togliete il tegame dal fuoco e fate raffreddare.

Riprendete l'impasto e stendetelo con il matterello in una sfoglia sottilissima, quasi trasparente. Con la rotellina, s'arrodanza, ritagliate tanti rettangoli lunghi circa dieci centimetri e larghi cinque. AI centro di ciascuno di questi disponete per il lungo un rotolino di ripieno, quindi ripiegate la sfoglia in modo che avvolga la farcia, ma senza ricoprirla del tutto: la parte superiore dovrà restare scoperta.

Sagomate quindi l'involucro appena preparato, ondulandone dapprima i bordi e poi piegandolo a spirate.

Sistemate sas Caschittas in una teglia e metteteli in forno già caldo a 1600 per una decina di minuti. Fateli raffreddare e serviteli accompagnati da un buon Moscato di Cagliari D.O.C.







Ricetta e foto tratte da “La cucina sarda” - biblioteca dell'identità de L'UNIONE SARDA (ph. Adriano Mauri)

PRIMO PIANO
Marina di Olbia - Port Style Living
MOYS
MOYS - Marina di Olbia Yachting ServicesPrimo! Gaetano Mura, BET1128, vince la Roma per 1Vela d'altura : Gaetano Mura conduce la Roma per 1. Lo skipper di Dorgali davanti a tutti con il suo BET1128Marina di Olbia al Salone Nautico di Dusseldorf. 17 - 25 gennaio 2015Windsurf : Podio mondiale per Marta Maggetti. Medaglia di bronzo per l'atleta cagliaritana.
ARTICOLI
Marina di Olbia : La bella stagione è iniziata. Il lotto "Il faro" in dirittura d'arrivoPrimo! Gaetano Mura, BET1128, vince la Roma per 1Vela d'altura : Gaetano Mura conduce la Roma per 1. Lo skipper di Dorgali davanti a tutti con il suo BET1128MARINA DI OLBIA : le residenze del lotto “Il Faro” in dirittura d'arrivoI Culurgiones Marina di Olbia al Salone Nautico di Dusseldorf. 17 - 25 gennaio 2015Ricetta idea per la cena od il pranzo di Natale : Anguidda incasada ( Anguille al pecorino )Marina di Olbia, Complesso residenziale “Il Faro” : Siamo già al tetto!Lorighittas a sabori 'e mare - Lorighittas ai crostaceiWindsurf : Podio mondiale per Marta Maggetti. Medaglia di bronzo per l'atleta cagliaritana.Pesce d'autunno : Orata ai funghi - Carina cun cardulinu Marina di Olbia : Complesso residenziale “Il Faro”Marina di Olbia : ricette di Sardegna - Calamari ripieni Sardegna : Ferragosto a Marina di OlbiaMarina di Olbia : Complesso residenziale IL FARO - Work in progress

Esonero da responsabilità - Condizioni di utilizzo - Informativa sulla privacy

Powered by Hosteras Tour Operator