Sardegna: l'Isola dei nuraghi
Giulio Volontè, 16 novembre 2012

Nuraghe Santu Antine. Foto tratta da “Sardegna tutti gli itinerari” - biblioteca dell'identità de L'UNIONE SARDAC'è un'altra Sardegna, lontana dal mare ma sempre affascinante. 

Boschi e montagnestoria ed archeologia. Un mondo da scoprire. 

 

Tra le tante significative testimonianze lasciate sul territorio dagli antichi popoli che abitarono la Sardegna, i nuraghi sono, senza dubbio alcuno, i monumenti più conosciuti.


Fortezze, templi ed abitazioni, certamente assolvevano a più d'una funzione. Monumenti megaliticiche svettavano sulle alture o che dominavano le pianure, simboli di prosperità e potenza della tribù che li costruiva.

 

Si stima ce ne fossero circa 7000, moltissimi dei quali ancora da scoprire. Costruiti a secco, con grossi blocchi di pietra, potevano essere semplici strutture mono torre oppure a pianta complessa, nei quali, attorno alla torre centrale, che poteva raggiungere altezze prossime anche ai 30 metri, venivano erette da due a cinque altre torri (come il nuraghe pentalobato di Orroli). Alcuni di questi erano difesi da una cinta muraria.

 

In diversi siti archeologici sono stati rinvenuti anche i resti dei villaggi che si estendevano ai piedi dei nuraghi.

 

In Sardegna, tra il 1.800 ed il 900 a.C., sono stati eretti su tutto il territorio, ed in forme che si sono evolute nel tempo, alcuni tra i più affascinanti esempi di architettura megalitica in Europa.

 

Forse, non solo imponenti edifici ma, come qualcuno afferma, un sistema organizzato di strutture costruite sul territorio in stretta relazione le une con le altre. Un sistema per la gestione socio-politica del territorio.

 


 
Tra le diverse ipotesi, la più affascinante ipotizza che alcuni sistemi di nuraghi siano stati progettati e costruiti sul territorio per osservare i fenomeni astronomici che scandivano il tempo degli antichi abitanti della Sardegna.

Dopo più di 2000 anni, i nuraghi caratterizzano ancora oggi, ed in modo inconfondibile, il paesaggio sardo.

 

Sono tanti ma, come sentii dire, “non si illuda il viaggiatore frettoloso che aver visto un nuraghe significhi averli visti tutti”. Ogni nuraghe ha la sua storia, le sue particolarità ed il suo fascino.

 

Uno tra i monumenti più belli è il nuraghe Santu Antine, a Torralba. Un nuraghe trilobato la cui torre centrale, originariamente alta circa 25 metri e della quale ne rimangono oggi integri quasi 18, risale al XVI secolo a.C.

 

Foto tratta da “Sardegna tutti gli itinerari” - biblioteca dell'identità de L'UNIONE SARDA

PRIMO PIANO
Marina di Olbia - Port Style Living
MOYS
MOYS - Marina di Olbia Yachting ServicesPrimo! Gaetano Mura, BET1128, vince la Roma per 1Vela d'altura : Gaetano Mura conduce la Roma per 1. Lo skipper di Dorgali davanti a tutti con il suo BET1128Marina di Olbia al Salone Nautico di Dusseldorf. 17 - 25 gennaio 2015Windsurf : Podio mondiale per Marta Maggetti. Medaglia di bronzo per l'atleta cagliaritana.
ARTICOLI
Marina di Olbia : La bella stagione è iniziata. Il lotto "Il faro" in dirittura d'arrivoPrimo! Gaetano Mura, BET1128, vince la Roma per 1Vela d'altura : Gaetano Mura conduce la Roma per 1. Lo skipper di Dorgali davanti a tutti con il suo BET1128MARINA DI OLBIA : le residenze del lotto “Il Faro” in dirittura d'arrivoI Culurgiones Marina di Olbia al Salone Nautico di Dusseldorf. 17 - 25 gennaio 2015Ricetta idea per la cena od il pranzo di Natale : Anguidda incasada ( Anguille al pecorino )Marina di Olbia, Complesso residenziale “Il Faro” : Siamo già al tetto!Lorighittas a sabori 'e mare - Lorighittas ai crostaceiWindsurf : Podio mondiale per Marta Maggetti. Medaglia di bronzo per l'atleta cagliaritana.Pesce d'autunno : Orata ai funghi - Carina cun cardulinu Marina di Olbia : Complesso residenziale “Il Faro”Marina di Olbia : ricette di Sardegna - Calamari ripieni Sardegna : Ferragosto a Marina di OlbiaMarina di Olbia : Complesso residenziale IL FARO - Work in progress

Esonero da responsabilità - Condizioni di utilizzo - Informativa sulla privacy

Powered by Hosteras Tour Operator